Pronto Soccorso

Pronto soccorso veterinario 24h Torino

Dove

Il nostro pronto soccorso veterinario è sempre aperto 24/7 e si trova in corso Traiano 99/d, Torino.

Cosa fare

Se il tuo cane/gatto è in difficoltà puoi recarti direttamente in clinica, senza obbligo di riscontro telefonico con noi. Se il tuo animale domestico è un animale non convenzionale (animali esotici): contatta la struttura per verificare la presenza della specialista.

Come e quando

Il reparto di pronto soccorso è sempre aperto per le emergenze (festivi compresi), senza bisogno di prenotazione.

ACCESSO DIURNO (dal lunedì al sabato, 9-19)

Accettazione. in reception, triage e sala d’attesa al piano terra.
Festivi esclusi.

ACCESSO NOTTURNO(19-9)

DOMENICA e FESTIVI (24H)

Ingresso diretto al piano terra. Triage, sala d’attesa e visite al piano semi interrato (scale). In base all’orario e al numero di pazienti in visita, la porta potrebbe essere temporaneamente chiusa: suonare il campanello o chiamare il 366 72 09 024 per poter essere accolti.

COVID-19: l’accesso in clinica è consentito esclusivamente nel rispetto delle disposizioni nazionali in vigore per il contenimento del COVID-19.

L’ingresso è consentito ad una persona alla volta per nucleo famigliare, è consigliato (ma attualmente non obbligatorio) indossare correttamente la mascherina (coprire naso e bocca) e ad utilizzare il nostro dispenser automatico per la disinfezione delle mani.

Emergenze veterinarie

Le emergenze e le urgenze che possono interessare i nostri animali da compagnia sono diverse, tra le più comuni:
  • ipoglicemia in paziente diabetico;
  • difficoltà o mancata produzione di urine;
  • disturbi gastro intestinali gravi;
  • ferite da morso penetranti;
  • morsicatura da vipera;
  • puntura di vespa/calabrone (anafilassi);
  • colpo di calore ;
  • ipotermia.
In questi casi è fondamentale rivolgersi ad un pronto soccorso veterinario.

Come funziona il pronto soccorso

ACCOGLIENZA E TRIAGE

In ingresso vengono richiesti i sintomi riscontrati e l’eventuale patologia nota in corso. Il personale di turno avviserà i veterinari di proto soccorso con le specifiche del caso. Il caso verrà gestito in base alla gravità della situazione e alle visite in corso.

In caso di codice rosso diurno verrete accompagnati immediatamente dal veterinario, diversamente verrete invitati ad attendere in sala d’attesa.

In caso di codice rosso notturno/festivo interpellate subito i medici di turno, anche se in fase di altra visita, diversamente potrete accomodarvi in sala d’attesa per attendere il vostro turno.

VISITA

L’obiettivo del pronto soccorso è far rientrare l’emergenza nel minor tempo possibile. Una volta stabilizzati i parametri vitali del paziente, il veterinario di turno procederà con l’eventuale diagnosi e/o la programmazione degli eventuali consulti specialistici necessari.

In caso di necessità, il veterinario potrà procedere al ricovero dell’animale in sede.

Servizi interni del pronto soccorso

  • Diagnostica per immagini: radiografia, ecofast, contrastografia ed ecografia, tac (se urgente).
  • Indagini di laboratorio secondo necessità (es. emogas, glicemia, chetonemia sempre effettuabili).
  • Degenza 24/7.
  • Terapia intensiva.
  • Trasfusioni.
  • Gestione pazienti infettivi.
  • Chirurgie d’urgenza dei tessuti molli, ortopediche e neurologiche.

Visite specialistiche d’emergenza

In diurno, quando necessario, il veterinario di pronto soccorso potrà richiedere un consulto specialistico in base alla problematica, al grado d’urgenza e alla reperibilità dello specialista.

Chirurgia d’urgenza

Il reparto di pronto soccorso e quello di chirurgia collaborano per la gestione di eventuali emergenze chirurgiche 24/7. L’équipe è formata da diversi chirurghi e anestetiste che lavorano a turno per garantire la disponibilità del personale necessario in ogni momento. In sede sono presenti 3 sale operatorie.

Il chirurgo d’urgenza può essere interpellato in casi gravi, quali:

  • ostruzione intestinale,
  • torsione gastrica/mesenterica,
  • mielopatia compressiva da ernia discale,
  • emergenza oculistica (es. lussazione anteriore del cristallino, ferite o ulcere corneali, perforazione oculare),
  • parto cesareo per distocia.
Parte dell’equipe lavora anche su reperibilità notturna/festiva per occuparsi della gestione delle chirurgie non posticipabili.
degenza veterinaria pronto soccorso h24 torino

Ricovero veterinario

In caso di bisogno, la nostra clinica è sempre pronta ad accogliere nel suo reparto di degenza cani e gatti con necessità di monitoraggio e cure mediche continuative.

FAQ

Rodenticidi anticoagulanti, veleni, detersivi, disinfettanti, erbicidi, antiparassitari, sostanze stupefacenti, insetticidi e farmaci sono tra i prodotti più comunemente visti nei casi di intossicazione veterinaria.

Per quanto riguarda i farmaci si intende sia quelli a uso umano (es. tachipirina, antinfiammatori, anticoagulanti, antidepressivi, diuretici, farmaci cardiaci) che veterinario (non prescritti o assunti in sovradosaggio).
Le sostanze potenzialmente dannose sono diverse e spesso si trovano in ambiente domestico, non solo prodotti per la casa e per la cura della persona ma anche alcune piante (es. giglio, stella di natale, gardenia, calla e alcuni cibi da tavola (es. cioccolato, aglio, cipolla, impasto lievitato crudo e alcolici).

Se il vostro animale ha ingerito/inalato una sostanza potenzialmente tossica, è necessario contattare immediatamente il veterinario o recarsi nella struttura più vicina per verificare lo stato di salute dell’animale. In tutti questi casi non tentare di far vomitare l’animale, a meno che non sia il veterinario a consigliarlo.

I traumi ad alto impatto sono legati a investimenti, incidenti automobilistici, cadute dall’altro (es. Balcone e scale), colpi o oggetti contundenti.  La vera emergenza in questi casi non è tanto la frattura ossea (a meno che non sia esposta) quanto i possibili traumi interni (rotture organi interni, traumi cranici, emorragie polmonari, pneumotorace, ernie…).

La caduta dal balcone è più frequente di quanto si possa pensare e può accadere sia a cani che a gatti. È importante porre attenzione a tutte le possibili vie di fuga da balconi, finestre, verande. Esistono diversi sistemi di sicurezza attuabili per evitare queste situazioni di pericolo (es. reti, plexiglass, cancelletti).

È buona abitudine controllare quotidianamente se il proprio animale urina.

GATTI: È importante tenere pulita e monitorata la lettiera. In presenza di un disturbo alle vie urinarie, è comune che il gatto tenti di urinare (in lettiera e non) senza risultato. Questa problematica potrebbe essere accompagnata da lamenti, leccamento dei genitali e da addome non trattabile.

CANI: L’ostruzione nei cani è meno frequente rispetto ai gatti e, quando capita, il paziente tende a manifestare abbastanza chiaramente il disagio. L’animale proverà più volte a mettersi in posizione di urinazione senza successo.

I corpi estranei essere possono inalati, ingeriti o possono migrare nella cute, nelle orecchie o negli occhi. Non sempre si tratta di un’emergenza. Molto dipende dalle dimensioni del paziente, dalla natura e dalla dimensione del corpo estraneo, dalla sede interessata.

In generale, i sintomi della presenza di un corpo estraneo sono improvvisi, di entità variabile ed ogni sede ha i suoi. Ad esempio, quando un forasacco di inserisce nel naso l’animale potrebbe starnutire improvvisamente e compulsivamente (spesso con epistassi), l’occlusione intestinale da corpo estraneo invece può dare vomito incoercibile.

Si parla di disturbi gastrointestinali importanti in caso di vomito incoercibile e profuso, abbondante diarrea emorragica, gonfiore addominale marcato con conati di vomito infruttuosi. La presenza di uno o più di questi disturbi indica la necessità di rivolgersi immediatamente al medico. In ogni caso, anche se i disturbi intestinali del tuo amico animale sono lievi, è consigliato rivolgersi al veterinario in modo da tener monitorata la situazione.

WhatsApp Logo
Torna su