Specialistica

Ortopedia Veterinaria

Il reparto di ortopedia-traumatologia è specializzato nella diagnosi e nel trattamento delle problematiche muscolo-scheletriche che possono colpire cani e gatti. Parliamo di patologie o traumi che spesso si manifestano con disturbi locomotori e/o dolorabilità.

La figura dell’ortopedico veterinario è necessaria in caso di zoppie, eventi traumatici e per la diagnosi precoce delle patologie displasiche di anca e gomito.

visita ortopedica veterinaria cane torino

Come fissare un appuntamento

Prenotare una visita ortopedica è semplice:

Gestione delle emergenze

Le emergenze ortopediche si riferiscono in particolare ad eventi traumatici quali:
  • caduta da altezza significativa
  • incidente di diversa natura (es. investimento)
  • zoppia improvvisa (es. in seguito a morsicatura).
Queste situazioni spesso sono causa di fratture o lussazioni (es. testa del femore, spalla o gomito). Rivolgiti al pronto soccorso veterinario più vicino.

Patologie ortopediche nel cane e nel gatto

I nostri animali da compagnia possono essere colpiti da patologie ortopediche in diversi distretti, tra cui:

  • ANCA: displasia dell’anca ;
  • GINOCCHIO: rottura crociato craniale, lussazione rotula;
  • GOMITO: displasia del gomito;
  • PIEDE: osteocondrite dissecante del garretto;
  • SPALLA: osteocondrite dissecante spalla, tenopatie e instabilità della spalla;
  • MANO: instabilità articolare della mano;
  • ARTICOLAZIONI in generale: artrosi (degenerazione articolare).

Visita ortopedica veterinaria

In sede di prima visita l’ortopedico si occupa di analizzare il caso specifico attraverso:
  • ANAMNESI: colloquio iniziale col proprietario, utile per la raccolta dei sintomi e della storia clinica dell’animale.
  • ESAME OBIETTIVO e VISITA SPECILISTICA: valutazione dell’andatura del paziente grazie all’attenta osservazione visiva del veterinario. Si procede poi alla visita ortopedica mediante palpazione ed esecuzione di manovre specifiche.
  • EVENTUALE STUDIO RADIOGRAFICO (in accordo col proprietario)
  • DIAGNOSI e PIANO TERAPEUTICO: In base al problema riscontrato, lo specialista può indicare il trattamento del paziente con terapia medica, chirurgica o riabilitativa. Gli eventuali interventi ed il percorso fisiatrico sono realizzabili nella nostra struttura. Nel caso in cui i sintomi non risultino collegati ad un problema esclusivamente ortopedico, verrà indicato un percorso diagnostico alternativo (es. visita neurologica).
Si consiglia di:
  • eseguire dei filmati in ambiente domestico per la documentazione dei sintomi;
  • portare l’animale a digiuno;
  • non somministrare antinfiammatori prima della visita (a meno che non espressamente indicato dal medico) in quanto potrebbero compromettere l’andatura.

Studio radiografico

Esame diagnostico che permette di studiare con chiarezza un determinato segmento scheletrico del paziente.

Nella maggior parte dei casi, le lastre ortopediche sono eseguite in sedazione in quanto è necessario un rilassamento muscolare adeguato a poter assumere precise posizioni necessarie alla visita clinica specialistica. Portare l’animale a digiuno.

Si eseguono anche lastre ufficiali per la certificazione FSA di anca e gomito.

Infiltrazioni articolari

Trattamento terapeutico utile per la gestione delle patologie articolari.

Viene eseguita un’iniezione di liquido medicinale (acido ialuronico o concentrato piastrinico) con lo scopo di migliorare il movimento e ridurre l’infiammazione in caso di degenerazione delle cartilagini articolari.

L’infiltrazione è svolta in sedazione e può essere ripetuta a cicli, a seconda della risposta alla prima somministrazione e alla necessità.

Chirurgia ortopedica veterinaria

Utile per la diagnosi di patologie articolari o ossee mediante esami di laboratorio:
  • centesi articolare (prelievo di liquido sinoviale) in caso di patologie articolari;
  • biopsie chirurgiche in caso di patologie muscolo-scheletriche.
Si effettuano interventi chirurgici in caso di fratture traumatiche scheletro appendicolari e di mandibola e mascella. L’osteosintesi (fissaggio dei segmenti ossei) viene eseguito mediante l’applicazione di placche di titanio bloccate, fissatore esterno o fili di Kirshner in base al caso.
Intervento utile per la gestione delle patologie articolari riferibili a traumi o patologie di spalla, gomito, ginocchio, etc. In base alla patologia riscontrata l’equipe ortopedica fornirà le indicazioni sulla tecnica chirurgica adeguata al caso:
  • TPLO per la rottura del crociato craniali
  • TTTT per trattamento lussazione di rotula
  • curettage per trattamento OCD di spalla.
Le procedure sono eseguite previa valutazione ortopedica e anestesiologica.

FAQ

Le displasie sono malformazioni da cui non si può guarire ma, in base all’età del paziente, si può decidere come trattarle per gestire il loro decorso. A seconda del caso, l’ortopedico può consigliare il percorso chirurgico o conservativo (farmacologico/fisiatrico) più adatto al miglioramento della qualità di vita del pet.
Se la via indicata dallo specialista è quella chirurgica vuol dire che ci troviamo in presenza di una patologia che se non trattata porta facilmente ad un decorso degenerativo artrosico irreversibile. Il consiglio di intraprendere un percorso chirurgico viene valutato attentamente dall’ortopedico prendendo in esame sia la situazione ortopedica che il quadro clinico generale del paziente (es. Rischio per concomitanza con altre patologie).
Si, le displasie sono patologie a base ereditaria e sono state riscontrate tendenzialmente tra le razze canine di taglia medio-grande: cane corso, pastore tedesco, rottweiler, border collie, etc. In questi soggetti (e negli incorci) è consigliata la visita ortopedica per la diagnosi precoce.
Qualsiasi somministrazione di farmaci deve essere concordata col medico curante. La somministrazione può ostacolare la diagnosi oltre che compromettere lo stato di salute del paziente. Rivolgiti al tuo medico per un consiglio appropriato al caso e valutare un’eventuale visita specialistica.
WhatsApp Logo
Torna su