Biologia molecolare - Clinica Veterinaria e Laboratorio Analisi città di Torino

Vai ai contenuti

Biologia molecolare

Laboratorio > Analisi
Biologia molecolare

Responsabile: Dr. Antonio Corona

PCR
La Polymerase Chain Reaction PCR (reazione a catena della polimerasi) è una tecnica di biologia molecolare che consente la moltiplicazione (amplificazione) di frammenti di acidi nucleici (DNA o RNA) di virus, batteri e cellule eucariote.

Il suo crescente utilizzo in diagnostica veterinaria è sempre più apprezzato per l'elevata sensibilità della reazione: anche minime quantità di DNA possono essere amplificate e quindi rincondotte all'agente eziologico che si sta cercando e si vorrebbe isolare.

E' importantissimo inviare al laboratorio il materiale più idoneo e specifico per l'agente eziologico di cui si sospetta la presenza. In linea generale è sempre da prediligere il tessuto, secreto o liquido nel quale è possibile reperire più facilmente l'agente eziologico.

Elenco PCR disponibili e modalità di invio:
* se il DNA estratto da brush buccali dovesse risultare inadeguato dovrà essere comunque addebitato l'intero prezzo dell'esame a causa dei costi che devono essere sostenuti per la reazione stessa (RFLP-PCR)

TEST GENOME-WIDE
Novità 2020: di cosa si tratta?
Con un unico prelievo, il test scannerizza l'intero DNA al fine di mettere in evidenza i geni responsabili delle principali malattie genetiche (più di 200 nel cane, quasi 50 nel gatto).
Vengono illustrati inoltre i caratteri morfologici del soggetto (colore, tipo e lunghezza del pelo, taglia, brachicefalia etc..). Viene quantificato il grado di eterozigosi dell'individuo nei confronti della razza e della specie.
Utilità del test:
- nel cucciolo: conoscere le sue predisposizioni genetiche e di quali è possibile portatore (medicina predittiva);
- in riproduzione: permette di scegliere il partner ideale, non portatore delle medesime malattie, evitando quindi la naascita di cuccioli malati.
Qui di seguito vengono descritte le informazioni per eseguire correttamente il test "genome-wide".

1) Identificazione
è sempre importante l'identificazione del soggetto, pertanto va sempre indicato:
- PROPRIETARIO: nome cognome, indirizzo completo.
- SOGGETTO DA TESTARE: l'identificazione va fatta da un veterinario indicando la specie in oggetto , il nome, numero di microchip, il sesso,la data di nascita.

2) Prelievo
Sono ammesse due modalità:
- SANGUE EDTA: 1ml di sangue intero in provetta con K3EDTA. L'ago deve toccare solo il soggetto interessato.
- BRUSH ORALI: 3 brush buccali facendo attenzione che il soggetto nella mezz'ora antecedente il prelievo non mangi, beva o lecchi oggetti o altri animali.
                     Aprire parzialmente la busta del brush dalla parte del manico e sfregarlo con decisione sulla mucosa della guancia, tra labbro e gengiva per 10-15 secondi. Lasciare asciugare in posizione verticale per 5minuti. Riporre il brush nella sua custodia chiudendola completamente. Durante le operazioni descritte indossare guanti di lattice. Ripeter l'operazione anche per gli altri due brush.
Torna ai contenuti